Indietro

Movida sotto scacco, revocata la pedonalizzazione

In seguito al nuovo Dpcm, il sindaco Ghinelli è tornato sull'ordinanza emessa a settembre per favorire la ripresa delle attività

AREZZO — Il sindaco Ghinelli ha revocato l’ordinanza che dal settembre scorso prevedeva la pedonalizzazione di alcune strade e piazze del centro nelle serate di venerdì e sabato, un modo per favorire i locali. 

L'ordinanza riguardava l’asse via Roma-via Crispi e anche tratti di via Guido Monaco, via Cavour e via San Lorentino.

“La soluzione, denominata ‘Arezzo non molla e riparte’, era stata pensata per consentire ai gestori delle attività di ristorazione di occupare suolo pubblico grazie al posizionamento di tavoli e sedie, propedeutico alla somministrazione esterna di alimenti e bevande dalle 19 a mezzanotte - spiega il sindaco - È chiaro adesso che i contenuti dell’ultimo decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri non lasciano molti margini".

Il dpcm del 13 ottobre, infatti, ha come obiettivo il contrasto degli assembramenti causati dalla cosiddetta movida e impone, dopo le 21, il solo consumo al tavolo per bar, gelaterie, pasticcerie, pub e ristoranti. 

"Con il comandante della polizia municipale abbiamo quindi provveduto alla revoca dell’ordinanza 612 del 7 settembre 2020, la cui validità peraltro scadeva proprio in corrispondenza del prossimo fine settimana - continua il sindaco - In ciò siamo confortati anche da Confcommercio che, sentiti i propri aderenti e ringraziando l’amministrazione comunale per quanto attuato finora, ha chiesto l’interruzione dell’iniziativa".

Il Comune di Arezzo si è inoltre adeguato all’invito del prefetto che, in seguito alla riunione del Comitato tecnico per l’ordine e la sicurezza pubblica dello scorso 8 ottobre, ha raccomandato agli enti locali di svolgere ogni funzione "atta a disincentivare condotte configgenti con le misure finalizzate al contenimento della pandemia". 

"Proseguiremo su questa strada, confidando nell’attività di controllo degli agenti della polizia municipale e soprattutto sul grande senso di responsabilità di cui gli aretini, ne sono certo, continueranno a dare ottima prova” conclude Ghinelli.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it