Indietro

Sei spettacoli per sei sere alla Libera Accademia

La rassegna "Saggi-Spettacolo" prosegue: da martedì 20 a domenica 25 giugno vanno in scena i grandi

AREZZO — Sei spettacoli per sei sere. La Libera Accademia del Teatro entra nel vivo della rassegna "Saggi-Spettacolo 2017" che, fino al 3 luglio, vedrà tutti gli allievi dei corsi della storica scuola aretina alternarsi sul palco del teatro Pietro Aretino di via Bicchieraia per mettere in scena i testi tratti dai grandi autori drammaturgici o frutto di originali elaborazioni.

I protagonisti della prima settimana di saggi sono stati i bambini e i ragazzi che ora lasceranno agli adulti il compito di presentare alla cittadinanza il lavoro svolto negli ultimi mesi; tra questi spiccano i gruppi dei più esperti denominati Ostinati e Ostinatissimi che, dopo aver superato il terzo anno di frequenza e aver conseguito il diploma della Libera Accademia, continuano a mettersi in gioco in rappresentazioni sempre più difficili, complesse e di alta qualità. La nuova settimana di "Saggi-Spettacolo" è in programma da martedì 20 a domenica 25 giugno e ogni spettacolo sarà proposto con una doppia replica alle 19.00 e alle 21.30, per offrire una più vasta scelta al pubblico interessato e per permettere agli stessi attori di vivere un'ulteriore possibilità di crescita e di miglioramento legata all'esperienza teatrale dal vivo.

I primi a salire sul palco saranno gli attori del Secondo Anno Adulti che, il 20 e il 21 giugno, proporranno "Quattro di Sabatino", un omaggio al drammaturgo Sabatino Lopez con la regia di Uberto Kovacevich; nelle due stesse date calcherà la scena anche un collaudato gruppo di ragazzi delle scuole superiori del Corso Junior con il suo "Why must the show go on?" dedicato a tematiche di ispirazione shakespeariana e curato da Francesca Barbagli. Giovedì 22 e venerdì 23 giugno toccherà agli Ostinatissimi di Amina Kovacevich con la commedia "OsteciKova" che affronta i retroscena della vita nelle cucine di un ristorante e agli Ostinati di Andrea Biagiotti e Samuele Boncompagni con il testo "Ultima è la tempesta", nato da un'originale reinterpretazione dello stesso Boncompagni de "La tempesta" di William Shakespeare. A chiudere la seconda settimana sono due gruppi che nel corso dell'anno sono stati seguiti dagli insegnamenti e dalla regia di Biagiotti: sabato 24 e domenica 25 giugno, gli Ostinatissimi calcheranno il palco con lo spettacolo originale "Delitto nell'isola" e il Terzo Anno Adulti con "Il giardino delle delizie" tratto dal Decameron di Boccaccio.

«La seconda settimana di "Saggi-Spettacolo 2017" - spiega Amina Kovacevich, - vede in scena adulti che, professionisti nei più svariati settori, dedicano tempo, energie e fantasia alla sperimentazione teatrale. Questi affrontano il teatro con consapevolezza e maturità ma, allo stesso tempo, con l'intenzione di mettersi in gioco, di scoprirsi e di provare nuove modalità espressive. Il loro percorso trova compimento proprio in questi spettacoli dove accompagneranno gli spettatori ad emozionarsi e a sognare, a divertirsi e a riflettere».

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it