Indietro

Truffatrice in trasferta acciuffata alla stazione

Una donna di 46 anni è stata denunciata perché aveva truffato un'anziana sottraendole 10.000 euro in contanti. E' stata rintracciata dai carabinieri

AREZZO — E' stata individuata dai carabinieri, con la collaborazione della polizia ferroviaria, quella di Napoli, una donna di 46 anni, residente a Napoli, pregiudicata, che nella tarda mattinata di ieri aveva truffato un anziana nel centro storico di Arezzo, sottraendole la somma contante di 10.000 euro. 

La vittima è stata così raggirata: ha prima ricevuto una telefonata da parte di un sedicente avvocato, il quale le riferiva che suo figlio aveva avuto un incidente stradale ed aveva investito un ragazzo, e quindi, essendo stato trovato sotto l'effetto di stupefacenti e non avendo copertura assicurativa, era in stato di fermo presso una caserma dei carabinieri. Per evitare il suo arresto, allora, l'anziana madre doveva consegnare come cauzione la somma richiesta. Una volta caduta nella truffa, l'interlocutore le ha detto che sarebbe venuta una sua incaricata a riscuotere il tutto. 

La vittima, sola in casa, ha quindi consegnato alla donna il denaro, per rendersi conto subito dopo di essere stata raggirata. 

La truffatrice è stata rintracciata dai carabinieri anche grazie ai filmati della videosorveglianza. Dalle indagini condotte in collaborazione con la Polizia Ferroviaria di Arezzo, sono stati individuati i treni utilizzati dalla truffatrice: prima è andata a Firenze Santa Maria Novella e poi, da li, con un Frecciarossa verso Napoli. 

Una volta giunta presso la stazione di Napoli Centrale, la donna è stata immediatamente fermata e identificata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria di Napoli. La perquisizione ha permesso di rinvenire la somma indebitamente sottratta alla donna di Arezzo che, sequestrata, le sarà a breve riconsegnata. La truffatrice è stata quindi denunciata in stato di libertà e dovrà rispondere del reato di truffa aggravat


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it