Indietro

Caccia in volo intercettano un aereo portoghese

I due aerei militari sono sfrecciati nei cieli toscani dove un velivolo partito da Ginevra aveva perso i contatti radio con i centri di controllo

AREZZO — Era partito da Ginevra ed era diretto a Brindisi il piccolo aereo portoghese che due caccia Eurofighter hanno intercettato sopra Arezzo. Il velivolo aveva perso i contatti radio con i centri di controllo di terra e per questo il Caoc, Combined Air Operation Center di Torrejon in Spagna, ha dato l'ordine di individuarlo. Il Caoc, infatti, è l'ente Nato responsabile per la sorveglianza dei cieli in quell'area. 

I due caccia del 36mo stormo sono quindi decollati dall'aeroporto di Gioia del Colle in provincia di Bari intorno alle 10 e poco dopo hanno stabilito un contatto con il piccolo Cessna. Dopo aver accertato che non c'erano situazioni di pericolo o di emergenza, lo hanno scortato fino a quando i contatti radio sono stati ripristinati. 

A gestire e controllare l'operazione è stata la sala operativa del 22mo gruppo radar dell'Aeronautica Militare di Licola. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it