Indietro

Morto schiacciato da un pilone, otto condannati

I fatti risalgono al 2009 e si svolsero nel cantiere per la nuova area fiera. Un operaio di 59 anni rimase schiacciato durante la pausa pranzo

AREZZO — Vincenzo Spiniello morì il 30 luglio 2009 mentre stava facendo pausa pranzo nel cantiere per la nuova area fiera di Arezzo.

A provocare la morte dell'uomo, 59 anni di Castelvolturno (Caserta), fu la caduta di un pilone che lo schiacciò.

Il giudice del tribunale di Arezzo Fabio Lombardo ha condannato otto persone per omicidio colposo a una pena di 16 mesi. Tra i condannati ci sono l'ingegnere che dirigeva i lavori, il coordinatore per la sicurezza del cantiere, il capocantiere, il titolare dell'impresa che eseguiva i lavori, il titolare della ditta di carpenteria di cui era dipendente la vittima, i soci della ditta che in subappalto aveva eseguito lo scavo. I difensori dei condannati hanno già fatto sapere che faranno appello.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it